Comune di Zeccone - sito istituzionale

Amministrazione trasparente

LIMITAZIONE AL RIUTILIZZO DEI DATI PERSONALI PUBBLICATI
 
La sottoscritta dott.ssa Elena Vercesi, in qualità di responsabile per la trasparenza, in esecuzione al provvedimento n. 234/2014 dell'autorità Garante per la protezione dei dati personali
AVVISA
tutti i fruitori del sito istituzionale del Comune di Zeccone che i dati personali pubblicati sono riutilizzabili esclusivamente alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d.lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali. Pertanto, si rammenta che è illecito, a titolo di esempio, riutlizzare a fini di marketing o di propaganda elettorale i recapiti e gli indirizzi di posta elettronica del personale o degli amministratori pubblicati obbligatoriamente, in quanto tale ulteriore trattamento deve ritenersi incompatibile con le originarie finalità di trasparenza per le quali i dati sono resi pubblicamente disponibili.

Zeccone, 15 settembre 2014 

leggi il messaggio in pdf

=============================================================

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE: LA NORMATIVA.

Il decreto legislativo del 27 ottobre 2009 n. 150, "Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni", all'articolo 11 comma 1 definisce l’obbligo da parte di ogni amministrazione di pubblicare sul proprio sito istituzionale in una apposita sezione di facile accesso e consultazione, denominata: "Trasparenza, valutazione e merito" le seguenti informazioni:
  • il Programma triennale per la trasparenza e l'integrità ed il relativo stato di attuazione;
  • il Piano e la Relazione sulla performance;
  • l'ammontare complessivo dei premi collegati alla performance stanziati e l'ammontare dei premi effettivamente distribuiti;
  • l'analisi dei dati relativi al grado di differenziazione nell'utilizzo della premialità sia per i dirigenti sia per i dipendenti;
  • nominativi ed i curricula dei componenti degli Organismi indipendenti di valutazione e del Responsabile delle funzioni di misurazione della performance;
  • i curricula dei dirigenti e dei titolari di posizioni organizzative, redatti in conformità al vigente modello europeo;
  • le retribuzioni dei dirigenti, con specifica evidenza sulle componenti variabili della retribuzione e delle componenti legate alla valutazione di risultato;
  • i curricula e le retribuzioni di coloro che rivestono incarichi di indirizzo politico amministrativo;
  • gli incarichi, retribuiti e non retribuiti, conferiti ai dipendenti pubblici e a soggetti privati.

Amministrazione Aperta
In base a quanto previsto dall'art.18 della legge 134 del 22.06.2012, a partire dal 1 gennaio 2013 tutte le pubbliche amministrazioni nella sezione "Trasparenza, Valutazione e Merito", dovranno pubblicare:
  • sovvenzioni
  • contributi
  • sussidi
  • ausili finanziari
  • corrispettivi e compensi a persone, professionisti ed imprese per forniture, servizi, incarichi e consulenza
  • vantaggi economici di qualunque genere di cui all'art.12 L.7 agosto 1990, n.241 ad enti pubblici e privati
il cui importo nell'anno solare superi i 1000 €.